Nova Eroica

Ecco come è andata l'edizione 2022 della Nova Eroica di Buonconvento: in 1500 al via

piace sempre più. Lo testimoniano non solo i numeri e la geografia dei partecipanti. E' un piacere che si legge facilmente nei visi delle persone. Piace tanto l'invito a pedalare insieme in luoghi di straordinaria bellezza come la provincia di Siena. Piace anche spingere con un po' più di energia perchè poi "vediamo chi ci ha messo meno a fare quella salita". Piace perchè i ristori sono quelli di cui si parla tanto in giro per il mondo. NOVA Eroica è la sintesi perfetta di un tempo nel quale perdersi, sognare, faticando il giusto in sella alla bicicletta. Meglio se gravel perché è il tipo di bicicletta che permette di guidare in sicurezza lungo strade bianche. 

Quest’anno a NOVA Eroica si sono iscritti in 1483; 1328 sono stati i partenti, di cui il 28% dall'estero. Per l'esattezza da: GERMANIA, AUSTRIA, SVIZZERA, STATI UNITI, REGNO UNITO, BELGIO, FRANCIA, POLONIA, PAESI BASSI, SLOVACCHIA, SVEZIA, AUSTRALIA, ARGENTINA, LUSSEMBURGO, NORVEGIA, SLOVENIA, SPAGNA, SUDAFRICA, CANADA, INGHILTERRA, LETTONIA, MONACO, REPUBBLICA CECA, SINGAPORE, UNGHERIA. 

 Gli elogi di Giancarlo Brocci:
“La festa è ancora qui, a Eroica ovunque si svolga perché il suo spirito trascende luoghi e forme – ha dichiarato Giancarlo Brocci, ideatore de L’Eroica - NOVA, Buonconvento, uno snodo magico di strade bianche, campagna rude e polverosa, gente autentica. 1483 iscritti, quasi tutti al via, importa niente caldo e polvere, poco anche chi ha vinto. Eppure c'è stata battaglia vera tra big del gravel; ma un sorriso ha coperto tutti, dentro l'ideale abbraccio di Buonconvento, le sue mura, le sue tante belle persone”.

L’Organizzazione
“Organizzare un evento come Nova Eroica, con tre percorsi e la formula dei tratti cronometrati, non è cosa semplice – ha aggiunti Franco Rossi, presidente di Eroica Italia ssd – Alle tante opportunità da gestire stavolta c’è stato il gran caldo che ha stremato molti ciclisti. Però è una vera gioia per noi dell’organizzazione vedere al traguardo persone stanche ma felici, con il sorriso sulle labbra. Tantissimi ci hanno detto “Grazie. Che fatica ma che splendore NOVA Eroica!” Merito di uno scenario senza eguali e del borgo di Buonconvento che ha ospitato il villaggio vivace, felice, gioioso in grado di attirare le attenzioni di ciclisti e accompagnatori di ogni età.
 
Buonconvento
"Stiamo lavorando moltissimo qui a Buonconvento per accrescere i servizi a disposizione del cicloturista – ha spiegato Riccardo Conti, sindaco di Buonconvento – intercettando le opportunità. NOVA Eroica ci consente di fare il punto sulla crescita complessiva dell’offerta al turista, in questo caso il cicloturista. La prossima settimana incontreremo gli organizzatori per istituzionalizzare l’appuntamento con NOVA Eroica affinché diventi un appuntamento fisso del calendario internazionale. Quest’anno abbiamo visto quanti stranieri sono arrivati a Buonconvento. Dobbiamo offrire loro l’opportunità di una lunga vacanza su questo bellissimo territorio”.
 
Ma quanto piace NOVA Eroica
La formula di NOVA Eroica, che prevede tratti cronometrati e lunghi tratti di trasferimento in gruppo, piace sempre più come testimoniano i numeri in crescita. Il ciclismo amatoriale si arricchisce di nuove prospettive e modalità e certamente NOVA Eroica costituisce un modello molto interessante. Chi pedala su bicicletta gravel cerca nuove emozioni, legate soprattutto al territorio ed alla condivisione dell’esperienza sportiva. Persino dopo essere scesi di sella condividendo la vita nel villaggio; un "terzo tempo a pedali che attira sempre più".

Che testimonials!
A Buonconvento gli oltre milletrecento partecipanti hanno avuto l’occasione di pedalare insieme a corridori che hanno vissuto il gruppo dei migliori. Come Nicolas Roche, l’irlandese innamorato sempre più della bicicletta gravel: “Sono felice di partecipare a NOVA Eroica perché ho l’opportunità di pedalare su queste strade sulla quali ho gareggiato da professionista. Ora è tutta un’altra storia – ha detto Nicolas, figlio di Stephen Roche che nel 1987 vinse Giro d’Italia, Tour de France e Campionato del Mondo su strada.
Non meno entusiasta è stato Giovanni Visconti, che ha vinto tanto da pro. Ad esempio, tre titoli di campione italiano su strada: "La strada bianca è come una tela sulla quale disegnare il proprio viaggio a pedali. Con la bicicletta gravel il disegno viene proprio bene”.
 
L’indimenticabile week end delle famiglie a pedali
L’ultima immagine del weekend a pedali in Val d’Arbia e Val d’Orcia l’hanno regalata le famiglie in sella lungo le strade, anche queste molto bianche, che hanno ospitato NOVA Eroica Family. Strade attorno Buonconvento, strade che sembrano costruite proprio per la bicicletta.
 

NOVA Eroica
Risultati:
Somma tempi percorso Lungo - uomini

1. BAKER JONATHAN
2. ROCHE NICOLAS
3. BORGARELLI FILIPPO

Somma tempi percorso Lungo - donne
1. BIASCI ELENA (ASD PARKPRE)
2. CANCELLIERI VIRGINIA (EWS)
3. NICOLAO ANNACHIARA (ASD SPECIAL TEAM)

Somma tempi percorso Medio - uomini
1. CIACCI ALESSANDRO (TUSCANY GO WELLNESS)
2. TIMITILLI ALESSANDRO (A.S.D. TEAM SIENA BIKE)
3. GANDINI TOMMASO (OTB CYCLING TEAM)

Somma tempi percorso Medio - donne
1. CANNONI SARA (VALDARNO REGIA CONGRESSI)
2. BERGAMASCHI GIULIA (ASD AVIS PAVIA G.C.)
3. DOTTI JASMINE (RIDE LIKE A MUMMY)

Tutti i riscontri cronometrici su: https://www.endu.net/it/events/nova-eroica/results


26/06/2022
SportDaily.it
SportDaily.it
SportDaily.it